• IGIENE ORALE
    COLLUTORIO

COLLUTORIO


Sempre più persone affidano la loro quotidiana igiene orale, oltre che alla pulizia dei denti e al filo interdentale, anche a un collutorio. Questo perché il risciacquo con un collutorio, come parte di una buona igiene dentale, può avere un effetto positivo sulla salute dei denti e prevenire o contrastare l’alito cattivo. Ci sono molti diversi tipi di collutorio contro l’alito cattivo, che hanno anche una diversa efficacia. 

Alcuni collutori combattono l’alito cattivo per un breve periodo, rinfrescando l’alito solo temporaneamente. Questo è quanto afferma l’assistente di studio odontoiatrico e specialista in igiene dentale Susanne Lauterbach. Come è stato dimostrato, i collutori più efficaci contro l’alito cattivo sono quelli che contengono zinco e clorexidina, ad esempio CB12. Le persone che utilizzano questo prodotto si accorgono immediatamente della differenza.

Diversi tipi di collutorio

Alcuni collutori hanno un sapore gradevole e possono fare qualcosa contro l’alito cattivo, riducendolo o coprendolo temporaneamente, grazie al loro elevato contenuto in oli essenziali. Essi però non combattono le cause dell’alito cattivo e non proteggono i denti dalla carie. Altri collutori sono destinati a risolvere uno specifico problema correlato alla salute dentale. Se c’è il pericolo che si sviluppi un’infiammazione delle gengive, esistono collutori specifici. Anche per persone con denti sensibili esistono specifici collutori. Altri prodotti sono destinati a ridurre la formazione della placca e del tartaro o per prevenire l’alito cattivo. Alcuni produttori pubblicizzano i loro prodotti come una soluzione per diversi problemi. Indipendentemente dal collutorio scelto, non bisogna dimenticare che l’uso del collutorio non sostituisce la regolare igiene orale, ma la completa in maniera efficace.